La transizione da un magazzino semi-a completamente automatizzato e oltre

3 maggio 2024
Tempo di lettura: 7 minuti
Con l'avanzare della tecnologia, le aziende più lungimiranti sfruttano le più recenti tecniche di automazione a loro beneficio. E i magazzini semiautomatici rappresentano ancora una preziosa opportunità per le aziende che desiderano ampliare le operazioni a un ritmo costante e gestibile.
Le aziende pronte a fare il passo successivo per passare a un magazzino completamente automatizzato potranno trarre vantaggi significativi in termini di redditività, servizi ed efficienza operativa. Selezionare il partner di automazione e la tecnologia giusti per ogni applicazione unica è fondamentale per un investimento a lungo termine così importante.
.
James Sharples, Vicepresidente Global Business Acceleration e AD di Swisslog per il Regno Unito, risponde a otto domande chiave sulla transizione da un magazzino semiautomatico a uno completamente automatizzato, con uno sguardo anche su cosa vi sarà dopo.


1. Quali sono i vantaggi del passaggio da un magazzino semi a uno completamente automatizzato?

Con un magazzino semiautomatico o "meccanizzato" (ovvero, con stoccaggio automatico e rifornimento automatico), uno dei principali vantaggi del passaggio a un magazzino completamente automatizzato è la modularità. Con la crescita della domanda, il design modulare può essere scalato e continuare a generare redditività. Con soluzioni di automazione più avanzate, i costi operativi vengono ulteriormente ridotti.

2. Le aziende che desiderano automatizzarsi cosa devono considerare prima di tutto?

La pianificazione a lungo termine è essenziale, motivo per cui è così importante avere un partner di automazione esperto e dedicato come Swisslog. Lo sviluppo della soluzione e del sito richiede in genere 2-3 anni e, se si considerano i costi iniziali, il ROI è più lungo rispetto a quello delle soluzioni più semplici. Tuttavia, una volta raggiunto il ROI, i vantaggi a lungo termine superano di gran lunga quelli dei sistemi semiautomatici o manuali.

In molti casi, il sito sarà una nuova costruzione con automazione end-to-end, quindi l'azienda dovrà considerare come il nuovo sito automatizzato si inserirà nell'architettura complessiva della supply chain.

3. Quanto è facile l'upgrade di una soluzione semiautomatica a una completamente automatizzata?

Un fornitore di automazione esperto pianificherà sempre la possibilità di passare a livelli di automazione più elevati in futuro. In linea con questo approccio, ACPaQ di Swisslog offre un esempio forte con la sua soluzione robotizzata e basata sui dati per la pallettizzazione di casse miste di facile utilizzo, con moduli sia semiautomatici che completamente automatizzati.

I moduli ACPaQ hanno molte caratteristiche intercambiabili e la conversione da un set di stazioni di depallettizzazione manuale a un raccoglitore di strati completamente automatizzato con singolarizzazione delle casse e caricamento dei vassoi può essere eseguita con un ingombro simile. La struttura delle scaffalature per casse può essere ampliata per includere corsie aggiuntive, aumentando la capacità di stoccaggio e recupero.

Vale anche la pena notare che la possibilità di passare a un sistema completamente automatizzato è determinata dai prodotti immagazzinati e recuperati, cosa che in genere va oltre il controllo del rivenditore. Tuttavia, man mano che le soluzioni automatizzate prendono piede, si prevede che i formati di imballaggio si evolveranno e diventeranno più facili da automatizzare.

4. Quanto è importante disporre di un buon software WMS come SynQ, quando si gestisce un magazzino completamente automatizzato? E quanto può aiutare nella transizione?

È fondamentale che il software venga preso in considerazione fin dall'inizio. Non si tratta di un componente aggiuntivo; bensì di un elemento fondamentale per la gestione dell'inventario e l'elaborazione degli ordini attraverso il sistema, dall'inizio alla fine. L'inventario dei prodotti deve essere gestito in formati pallet, strati e casse, e la strategia per ottimizzarlo è fondamentale.

La pianificazione degli ordini avviene sia a livello di veicolo di trasporto che di pallet/rollcage, e deve essere personalizzata per adattarsi non solo a un formato di negozio generico, ma a molti e di diverso tipo. Per raggiungere questo obiettivo, il software di automazione del magazzino deve assumersi maggiori responsabilità rispetto a un WMS tradizionale o a un WCS di automazione. Sebbene il cliente possa mantenere il proprio WMS molte delle decisioni su “cosa viene immagazzinato, dove” e “quando verrà prelevato” dovranno ora essere prese all’interno del livello di automazione del magazzino per garantire le prestazioni.


5. In che modo un'azienda può sfruttare al meglio un magazzino completamente automatizzato e continuare a ottimizzare le prestazioni per fornire il miglior servizio ai propri clienti?

In qualità di partner di automazione, Swisslog può eseguire controlli sullo stato della soluzione installata, concentrandosi sull'efficienza delle apparecchiature e, cosa ancora più importante, sulla capacità del sistema di soddisfare le aspettative degli ordini di negozio. Le valutazioni operative possono essere effettuate in remoto e le modifiche pianificate alla soluzione possono essere testate su un gemello digitale per determinare i potenziali impatti.

6. Una volta completato l'aggiornamento al magazzino completamente automatizzato, cosa succederà dopo?

Inizialmente, esiste una fase di accelerazione in cui il fornitore e il partner di automazione collaborano strettamente per garantire che gli ordini vengano evasi su richiesta. Man mano che l'attività matura e le interdipendenze dei sottosistemi diventano più evidenti, è possibile implementare un'ulteriore messa a punto dei livelli delle scorte e della pianificazione degli ordini per migliorare l'efficienza interna e allo stesso tempo migliorare i livelli di servizio del negozio.

7. Che ruolo gioca un partner di automazione come Swisslog nell'aggiornamento, nella manutenzione continua e nell'ottimizzazione di una soluzione completamente automatizzata?

Con un investimento così elevato, le soluzioni di pallettizzazione a scatole miste tendono a funzionare 24 ore su 24. La manutenzione pianificata è essenziale per la longevità e le prestazioni operative della soluzione. Le operazioni possono continuare mentre vengono sottoposti a manutenzione specifici sottosistemi, senza perdita di accesso alle scorte vitali.

Swisslog fornisce un servizio completo, compresi ricambi, supporto IT, manutenzione su visita, manutenzione del sito residente e aggiornamenti.

8. Quali sono i vantaggi esclusivi di ACPaQ?

Dopo aver ricercato diverse soluzioni di pallettizzazione a scatole miste, vorrei elencare i principali vantaggi di ACPaQ rispetto alle tecnologie alternative come segue:

La migliore flessibilità della categoria: la possibilità di ricevere qualsiasi custodia da e verso qualsiasi stazione offre una flessibilità senza rivali. La possibilità di aggiungere la tecnologia di prelievo merci a persona è semplice e facilmente integrabile.
Eccellenza nella movimentazione robotica – Sviluppata all'interno di un centro dedicato alla tecnologia robotica con la forza di KUKA alle spalle, la soluzione utilizza robot, pinze e sistemi di visione leader del settore.
Fornito da un partner fidato con una tecnologia comprovata – Un numero crescente di referenze nel settore food and beverage dimostra la nostra competenza.
Per saperne di più sul pallettizzatore automatico di cartoni misti ACPaQ o per ricevere assistenza nel passaggio da un magazzino semiautomatico a uno completamente automatizzato, contatta oggi stesso un esperto Swisslog.
Cerca tutti i tag
Pallet Automation Sustainability Design and Planning Future Logistics Case Study Vertical Farming Software Light Goods Robotics Customer Service and Maintenance Video Vlogs E-Grocery Micro Fulfillment White Paper Smart Cities AutoStore
Prossimo articolo
Jaycar automates with Swisslog
Bob Hoffman 8 maggio 2024
The hidden costs of delaying warehouse automation decisions

Learn why carefully considering the costs of inaction should always be considered as part of the business case for warehouse automation.

Potrebbe interessarti anche