Ottimizzare le diverse operazioni di magazzino nell'era dell'industria 4.0?

Daniele Pirro, Head of Software Greater Europe di Swisslog, svela i segreti di SynQ, il direttore d'orchestra che fa funzionare in maniera efficiente tutte le componenti del magazzino.

26 novembre 2019

I sistemi di automazione nell’ambito dell’intralogistica necessitano chiaramente di un software per la loro gestione, il cosiddetto Warehouse Management System (WMS). Il software sta rivestendo, e sempre di più lo farà, un ruolo chiave e di differenziazione nella gestione dei magazzini. I migliori algoritmi e le più innovative soluzioni vengono infatti usati per ottimizzare i dati, e quindi le performance e l’efficienza dei magazzini, fornendo un vantaggio competitivo ai clienti. Questo fa sì che diventi fondamentale per un’azienda, investire in un valido Warehouse Management System per il proprio impianto.

Daniele, quali sono le funzionalità di SynQ, e cosa rappresenta per Swisslog?

SynQ è una piattaforma software globale, modulare e flessibile, orientata ai servizi per la gestione del magazzino: una sorta di direttore d'orchestra che dirige il concerto di flusso dei materiali, sincronizzando tutte le operazioni del magazzino: dai trasloelevatori, ai robot, ai veicoli a guida autonoma. SynQ comprende funzionalità di gestione del magazzino (WMS), flusso di materiale (MFC / WCS), e sistemi di controllo dell'automazione (ACS), insieme a una serie di strumenti di business intelligence per migliorare le prestazioni dell'impianto, e servizi aggiuntivi che vanno oltre la semplice movimentazione di merci. E' senza dubbio il software di maggior successo nella storia di Swisslog: ad oggi è utilizzato da più di 130 clienti in tutto il Mondo.

Software SynQ di Swisslog

Dove nasce SynQ: come operano le strutture organizzative per il suo sviluppo?

Abbiamo un centro di ricerca e sviluppo prodotto basato tra Svizzera e Malesia, che si occupa del product development. Il prodotto viene poi offerto, customizzato e confezionato sulla base dei singoli progetti dei clienti dai Software Hub regionali, organizzazioni software attive su quattro macro regioni: la regione Greater Europe, di cui fa parte l'Italia; Central Europe (Europa tedesca e Middle East); America; Asia e Pacifico. In un Software Hub ci sono diversi profili e competenze: dal Software Project Manager al Solution Architect, dal Tester al Software Engineer, che lavorano in team dislocati in diverse zone come, nel caso della Greater Europe: Regno Unito, Svezia, Belgio, Olanda, Spagna ed il più grande, in Italia. I team sono quindi in grado di essere vicini ai clienti, non soltanto geograficamente, ma culturalmente e a livello sociale. Il team è dinamico ed in forte crescita (40 figure in più negli ultimi due anni, di cui circa 20 assunti in Italia), perché lo sviluppo dei temi internazionali e la collaborazione tra Paesi è fondamentale.

Una volta confezionata la soluzione software più adatta, il cliente è autonomo nel suo utilizzo?

Il software è in grado di coprire tutti gli strati funzionali di gestione del magazzino e può essere customizzato a seconda delle varie esigenze espresse dal cliente che viene formato ed è autonomo nell'utilizzo del prodotto.

SynQ è altamente customizzabile: come definite la road map del prodotto?

Siamo in grado di fornire una serie di moduli e servizi addizionali, come ad esempio la reportistica dei dati o la segnalazione di eventi di malfunzionamento: partendo dal prodotto base, lo andiamo a perfezionare a seconda delle caratteristiche dell'impianto. Quando verifichiamo che dal mercato si ripete una stessa richiesta di specifiche funzionalità, le andiamo ad implementare direttamente nel software come standard.

SynQ, un software che si adatta e si modula a seconda della tipologia di merci e di magazzino: dalle patate surgelate ai dispositivi medici.

I casi di successo sono molti, tra questi Pizzoli, azienda italiana specializzata in prodotti surgelati, per la quale abbiamo progettato funzionalità relative alla gestione di prodotti deperibili, che quindi hanno delle scadenze, e alla gestione del tempo di permanenza degli alimenti in diverse zone a temperatura controllata.

Quali sono i plus di SynQ rispetto ai competitors? In termini di sviluppo software abbiamo un'attenzione alla qualità dei processi molto elevata.

Sicuramente un plus è rappresentato dall'essere riusciti ad avere una soluzione globale, molto flessibile e dotata di parecchi servizi e funzionalità a valore aggiunto mentre molti lavorano ancora con una logica di Built to Order, realizzando il software praticamente da zero a seconda dell'impianto, o con prodotti già pronti che offrono scarsa flessibilità e poco adattabili alle esigenze dei clienti.

Vuoi conoscere più da vicino le nostre tecnologie?

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato!

Newsletter sign up >>
Impostazioni cookie OK

Questo sito web utilizza i cookie (per saperne di più) per offrivi l’assistenza migliore anche online. Se si continua a navigare sul nostro sito web, utilizziamo solo i cookie necessari dal punto di vista tecnico. Cliccando su ""OK"", si accetta anche l'utilizzo di cookie di marketing. Con un clic su ""Impostazioni cookie"" è possibile selezionare quali cookie utilizziamo.

Impostazioni cookie